il risotto ai cachi

Ricetta a colori. Ecco il risotto ai cachi (che fanno bene alla vista)

23 settembre 2016
Redazione

La natura ha colori meravigliosi. E le ricette che si possono comporre in cucina in questa stagione sono una delizia tanto per il palato quanto per gli occhi. Provate a pensare all’unione del risotto - un primo che si può declinare perfettamente secondo le stagioni -  con il frutto del caco, particolare e saporito. Inconfondibile. Ma non solo. Il caco ha importanti proprietà per il benessere. Lo sapevate, per esempio, che contiene betacarotene, una provitamina terpenica che gli dà quel suo colore aranciato particolare? Dal metabolismo del betacarotene, poi, vengono prodotte due molecole di vitamina A, quella che fa bene alla vista, quella che ci permette, dopo qualche secondo, di vedere ombre e luci, quando siamo al buio. Un motivo in più, quindi, per provare il risotto al caco. Ah, i cachi contengono anche la vitamina C e sono un ottimo rimedio contro il raffreddore e i mali di stagione.
Ecco la ricetta semplice e deliziosa per fare un figurone!

INGREDIENTI

120 grammi di riso

300 grammi di cachi maturi

30 grammi di burro

80 grammi di mascarpone

1 cipolla da 60 grammi

1 litro di brodo vegetale

PREPARAZIONE

La preparazione del risotto ai cachi è molto semplice. Consigliamo il riso Carnaroli per una cottura migliore. La prima cosa da fare è tagliare la cipolla, mi raccomando, non troppo fine. A seguire, tritate la polpa del caco sbucciato, tagliandolo a pezzetti. Resterà una sorta di poltiglia ed è giusto così.
Mettete in una casseruola il burro che avete messo da parte e fatelo sciogliere a fuoco molto lento. Aggiungete la cipolla e fate rosolare finché questa non si imbiondirà, sfrigolando allegramente. Fate quindi tostare il riso e sfumatelo pian piano con il vino bianco senza dimenticarvi di continuare a girare il vostro composto per evitare che si attacchi al fondo della casseruola. Una volta fatto evaporare il vino bianco, aggiungete, pian piano, il brodo caldo e fate cuocere per venti minuti (assaggiate ogni tanto per vedere la consistenza!). Mettete a scaldare i cachi in un’altra padella per evitare che l’unione tra cachi e riso faccia perdere di temperatura il risotto. Quindi, quando finalmente mancheranno solo 5 minuti, aggiungete i cachi e mantecate il risotto con il formaggio che avete scelto (potete usare il mascarpone tanto quanto lo zola, quest’ultimo solo se vi piacciono i sapori forti). Lasciate che il riso ai cachi riposi per tre minuti, coprendo la pentola con un panno. Infine servite, aggiungendo semplicemente del pepe nero.

Torna alla homepage