montagna_vacanze_case_divertimento

VACANZE MONTAGNA – I 5 tipi da montagna. Tu quale sei?

24 giugno 2016
Redazione

Le vacanze in montagna, diciamocelo, non sono per tutti. Né nel periodo invernale, né in quello estivo. Che si tratti di cittadine super vip, alla Cortina per intenderci, o di luoghi lontani dai rumori e dalla civiltà, ci sono degli accorgimenti che è bene non dimenticare mai. Servono attrezzatura e predisposizione d’animo, anzitutto. Ma anche qualche piccolo trucco per evitare di trasformare le proprie due settimane di ferie in quindici giorni di fastidi e voglia di tornarsene presto a casa, tra le mura domestiche dell’ufficio, sovrastati di scartoffie. Come esistono i 5 tipi da spiaggia, non possono certo mancare, nella letteratura delle ferie italiane, i 5 tipi da montagna, collegati anch’essi al benessere e alla salute: insomma, non basta dire di essere stati in montagna a respirare l’aria buona per passare una vacanza salutare e rilassante. Il tutto, senza dimenticare che un po’ di amor proprio per il nostro look non guasta mai. E, anche in questo caso, siamo certi che ognuno di noi abbia un amico che appartiene ad ognuna di queste categorie.

  • Il tipo che “La crema? No, tanto il sole della montagna non brucia!”. Caro il nostro amico che pensa che il sole della montagna sia debole, è bene distinguere tra la forza dei raggi e la percezione che abbiamo del sole in montagna a causa della temperatura più mite rispetto a quella che avvertiamo in spiaggia. Il sole della montagna brucia molto più velocemente, ha una lunghezza d’onda più corta rispetto a quello del mare e, sopra i 2000 metri, può causare anche ustioni di terzo grado. Quindi, la crema, mettila!
  • Il tipo che “Ho solo pantaloncini a mezza gamba, vanno bene?”. Ok che siamo tutti amici, ma l’abbronzatura da ciclista – se non si è un ciclista, ovviamente – è davvero bruttina da vedere: belli abbronzati – o peggio scottati – fino a sotto il ginocchio e bianchi come il latte di montagna (appunto) sulla coscia. Roba che alla prima uscita in piscina, ti guardano tutti come se fossi un alieno. Consigliate i vostri amici. Fatelo per il loro bene, per il loro look.
  • Il tipo che “Se andiamo sulla neve, cosa metto a fare gli occhiali da sole?”. Ebbene sì, caro il nostro amico che decide per una vacanza in montagna per la prima volta, esistono le nevi perenni, che non si sciolgono neanche ad agosto. Ma questo non significa che, siccome siamo a 2000 metri e l’aria è frizzantina, gli occhiali da sole non vadano messi, solo perché la neve ti ricorda l’inverno e le nuvole. Il 90% dei raggi ultravioletti non solo passa attraverso le nuvole, ma la neve, addirittura, ne riflette fino all’80%. Questo può provocare problemi agli occhi. Quindi, mettere gli occhiali da sole è obbligatorio, che sia estate o che sia inverno. Anche sulla neve bianca.
  • Il tipo che “Ma quali scarpe da passeggio…le infradito non vanno bene?”. Se volete camminare per una distanza che sia superiore a quella che c’è tra la vostra casa in montagna e il giornalaio, forse, è bene che vi prendiate cura dei vostri amati piedi. I piedi, come dice Erri De Luca, sorreggono l’intero corpo, lo fanno rimanere in equilibrio, hanno un fascino importante, che va al di là della moda delle scarpe. E pensare che possano sentirsi a loro agio su una tavola di gomma, camminando su terra, sassi e terreni scoscesi, è davvero un’impresa ardua, solo da immaginare. Se dovete andare in vacanza in montagna e avete in mente di fare delle escursioni, dotatevi di un paio di scarpe adatte. I negozi specializzati di sport ne hanno a centinaia, di tutti i tipi. E questo vi eviterà vesciche incredibili, arrossamenti e ferite che vi potrebbero impedire, a questo punto sì, di percorrere la distanza che c’è da casa vostra al giornalaio senza sentire dolore.
  • Il tipo che a 2000 metri “cosa porto a fare il giubbino che fa caldo?”. Avete un amico che si è fatto convincere a mettere gli occhiali da sole e le scarpe da passeggio ma che, purtroppo, non ha ancora capito che le temperature sono diverse a seconda dell’altitudine? Se fuori dal cancello del vostro hotel avete caldo, non significa affatto che in cima al cucuzzolo della montagna, al termine della vostra passeggiata, la temperatura sarà altrettanto mite. Quindi, è cosa buona e giusta partire attrezzati, qualsiasi calura incontrerete, senza dimenticare l’eventualità…della pioggia. Quindi nello zaino, mettete anche un k-way. Intesi?

Torna alla homepage